Ilaria/ 24 Giugno, 2020/ Blog

“Noi possiamo essere frutto per noi stessi e scegliere quale frutto essere per il mondo.”

Si è concluso da un paio di settimane un anno scolastico particolare, che entrerà nei libri di storia.
I nostri figli racconteranno ai propri figli del fatto che sono stati costretti chiusi in casa per tre mesi, senza la possibilità di incontrarsi con gli amici e le insegnanti.

Racconteranno della difficoltà iniziale a prendere confidenza con la scuola digitale, della ricerca delle emozioni nel volto dei compagni e degli insegnanti attraverso lo schermo.

Ricorderanno però anche la ricchezza che questo tempo particolare ci ha donato, quella dello stare insieme tutto il giorno, genitori e figli; dei giochi serali inventati per riuscire a prendere sonno, delle favole raccontate e delle coccole donate.

Cosa ci attende? Ci poniamo questa domanda con una paura, più o meno evidente. Ma avere paura è normale. La paura ci aiuta a capire quanto è grande il passo che vorremmo compiere, quanto ci potrebbe costare, ma superare la paura significa raggiungere i nostri obiettivi.

Dimentichiamo di poter controllare tutto

In realtà dobbiamo diventare consapevoli del fatto che nella vita non possiamo controllare qualunque cosa e che quindi le sconfitte, le sofferenze e i fallimenti arrivano per tutti.

La differenza, come sempre, la fa la nostra capacità di vedere questi “eventi negativi” non come delle catastrofi totali, ma di saperli osservare e gestire come degli episodi a sé stanti che possono insegnarci molto su di noi e sulla nostra resilienza.

Insomma, la predisposizione biologica e il condizionamento educativo e sociale hanno finito per rendere il fallimento un tabù di cui non si può nemmeno parlare o comunque le situazioni impreviste un qualcosa di cui essere terrorizzati. Meno ci esponiamo alla paura di fallire più ne avremo.

Conclusioni

E’ facile sentirsi forti quando le cose vanno come vogliamo, quando la nostra energia è alta e raggiungiamo i nostri obiettivi, mentre è più difficile restare fiduciosi quando la vita è difficile e siamo scoraggiati.

Accogliamo anche i momenti più bui; in questa maniera li ricicliamo e rendiamo fertili se riusciamo a trasformali in esperienze istruttive, tentativi di rinnovamento e rinascita.

#TipForGrowth #leadership #growth #WillPower #school #DigitalSchool #family #life

Ilaria
Share this Post

About Ilaria

Assisana di origine e milanese di adozione, manager e mamma, sempre in compagnia di trolley e pc. Le relazioni sono il mio lavoro, il mentoring alla mia rete un obiettivo personale prima che professionale. Qui condivido esperienze e competenze che possono essere utili anche per la tua carriera o impresa.

Leave a Comment